GIUSEPPE ZANONER
05 lug 2017

>> vedasi scheda sul portale <<

Da più di 70 anni la vostra azienda opera nel comparto del legno. Può raccontare brevemente la storia e l’evoluzione del lavoro nel corso degli anni? 
La passione per il legno inizia già nel 1930 quando, all’età di soli 17 anni, mio padre, Pellegrino, dopo aver appreso la professione del falegname, decide di aprire un piccolo laboratorio per la produzione di mobili, ma anche di cassette per la frutta che costruiva durante la notte.
Dopo la guerra vennero acquistati dei ruderi che furono restaurati per ospitare la prima segheria. Il continuo aumento di lavoro, portò Pellegrino, insieme al fratello Mario, a decidere di costruire un nuovo stabilimento, più moderno, e fu così che, nel 1961, nacque la Segheria Fratelli Zanoner.
Cresciuto con l’ amore per il legno e per questo mestiere, all’ età di 16 anni, iniziai anch’io, insieme a mia sorella Margherita, ad affiancare mio padre nel suo lavoro.
Di anno in anno, la società ha vissuto una continua crescita e trasformazione, diventando la Zanoner Pellegrino snc, senza mai lasciarsi lusingare dal produrre in gran quantità ma piuttosto concentrandosi sulla qualità dei segati.
Tutt’oggi lavoro con la stessa passione per il legno e per questa professione, affiancato da due dei miei tre figli, Serena e Matteo. La nostra storia continua, intrecciando la vita di tre generazioni, sostenuta da una solida filosofia aziendale e basata su cultura e tradizione volte a valorizzare il legno, materiale prezioso e da sempre presente nelle nostre case e nelle nostre vite.

Quali tipi di legno utilizzate e qual è la loro provenienza?
Colonna portante della società è l’impegno di utilizzare esclusivamente legname di provenienza strettamente locale: abete, larice e cirmolo, piante che rendono le nostre valli rinomate per fibra e qualità.

Quali sono i prodotti che più rappresentano la vostra azienda?
La nostra azienda produce tavolame di vari spessori e larghezze, travatura fuori cuore e spigolo vivo.
I nostri prodotti vengono impiegati in diversi settori quali falegnameria, arredamento, carpenteria ed edilizia

Quali sono attualmente i maggiori problemi del settore in cui operate ?
Al giorno d’oggi in qualsiasi mercato c’è competizione tra una miriade di prodotti di diversa qualità e provenienza. È così anche per il legno.
Il nostro cuore batte per l’utilizzo di legname ottenuto da piante nate e cresciute lungo i pendii delle nostre montagne, nei nostri boschi. La nostra battaglia continua ogni giorno, lottiamo per la valorizzazione del legno utilizzato nella sua più antica e naturale forma, il massello.
Il legno è passione, è tradizione, è qualità, è cultura, è il lavoro di artigiani che, pur camminando nel progresso, credono ancora fortemente in questi valori e si adoperano perché non vadano dispersi ma si possano tramandare nel tempo.

Molte aziende investono nella comunicazione per farsi conoscere (siti web, social, stampa), recentemente la vostra azienda ha deciso collaborare con il servizio offerto dalla Camera di Commercio, Legno web 2.0, cosa ci potete dire di questo percorso che avete intrapreso?

Legno web 2.0 è un progetto al quale abbiamo aderito perché lo consideriamo valido e perché dà alle aziende la possibilità di far sentire la propria voce e di collaborare con personale dedito e capace.

Condividi sui social