Asta pubblica
di abeti di risonanza e di altro legname di pregio
nella foresta demaniale di Paneveggio
Venerdì 8 marzo 2024, dalle ore 8.00 alle 17.00 e
sabato 9 marzo 2024, dalle ore 8.00 alle 12.00
presso la Stazione forestale di Paneveggio

La maggior parte del territorio Trentino è coperto da boschi ed il legno è una delle risorse naturali più abbondanti. Tra le varie essenze ve ne sono alcune di molto pregiate e tra queste spicca in particolare l’abete rosso di Paneveggio, famoso per il legno di risonanza. Purtroppo il bostrico (Ips typographus) sta intaccando anche la mirabile “foresta dei violini”, imponendo tagli sulle piante infette che vanno incontro a rapido deperimento. Nelle foreste demaniali della Provincia Autonoma di Trento, nelle situazioni di maggior pregio, questi interventi di utilizzazione boschiva, possono realizzarsi nell’immediato con il proprio personale, riuscendo a valorizzare i toppi (parti di tronco) migliori che vengono allestiti prima che i patogeni ne compromettano la qualità. Migliaia di metri cubi di legname sono stati tagliati durante la scorsa stagione, ma solo un centinaio possono vantare caratteristiche di pregio; questi tronchi, saranno oggetto dell'asta nella splendida cornice della foresta di Paneveggio. Informazioni di dettaglio su www.legnotrentino.it e su www.forestedemaniali.provincia.tn.it.
Scadenza. lunedì 11 marzo 2024, alle ore 11,00
GUARDA L'ASTA
 
PORTALEDELLEGNO 14 vendite di legname in scadenza

Abete rosso di risonanza

Il legno di questo peccio ha ottime proprietà di amplificazione del suono e, per questa ragione, viene utilizzato nella costruzione delle tavole armoniche degli strumenti a corda.
Il riferimento generico all'abete rosso va specificato, facendo riferimento preferibilmente all'abete rosso "di risonanza", così chiamato per le sue caratteristiche acustiche, che risultano ottimali per detti strumenti. Esso è un particolare tipo di abete rosso (spesso designato, commercialmente e in liuteria, col termine "abete maschio"), il cui legno presenta anomalie di accrescimento degli anelli annuali (cosiddette "maschiature") e da secoli viene ricercato dai liutai e costruttori per realizzare la tavola armonica di svariati strumenti musicali a corda, tra i quali strumenti ad arco (violini, viole, violoncelli...) nonché clavicembali, pianoforti, chitarre classiche. La distribuzione di questo "albero che canta" è limitata a poche zone europee.
Si ritiene che numerosi strumenti musicali, anche di illustri liutai dei secoli scorsi, siano stati costruiti con il legname di risonanza della Val di Fiemme e della foresta di Paneveggio in provincia di Trento (Wikipedia)